Lasciati incantare dalle nostre nuove meravigliose meduse in una sala interattiva totalmente dedicata a loro.

Qui di seguito alcune curiosità sulle specie presenti:

  • Medusa di Papua (Mastigias papua): è una medusa che vive nell’Oceano Indo-Pacifico e si differenzia da molte altre meduse perché possiede diverse piccole bocche situate nelle braccia orali, che vengono utilizzate per nutrirsi. Questa medusa è solitamente attiva tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Vive in simbiosi con piccolissime alghe che conferiscono all’animale un colore verde marrone.

 

  • Medusa quadrifoglio (Aurelia aurita): è diffusa in quasi tutti gli oceani. Questa medusa si distingue per le quattro gonadi a forma di ferro di cavallo visibili sul cappello. Come le altre meduse, si nutre di prede che cattura con i tentacoli e porta alla bocca per la digestione. Può compiere solo movimenti limitati e viene quasi sempre trasportata dalle correnti anche quando nuota. Non possiede un apparato respiratorio, quindi compie i propri scambi gassosi tramite diffusione.

 

  • Medusa puntata (Phyllorhiza punctata): si caratterizza per la moltitudine di puntini bianchi sul suo cappello. La medusa puntata di bianco è originaria del pacifico sud-occidentale ma è stata recentemente avvistata anche nel Golfo del Messico. I ricercatori non sanno come la specie sia giunta fino a lì, ma hanno notato come questa specie invasiva stia minacciando numerose varietà di gambero locale. Il veleno di questa medusa non è pericoloso per l’uomo.

 

  • Ortica di mare giapponese (Chrysaora pacifica): ha un cappello che può raggiungere un diametro di 60 cm con tentacoli lunghi fino a 3 metri. Il numero dei suoi tentacoli può arrivare fino a 24. Diffusa nelle acque dell’Oceano Pacifico, vive a grandi profondità. L’Ortica di mare giapponese è una creatura misteriosa: molto sul suo comportamento e ciclo vitale resta ancora un enigma.